Credo che tutti quanti siamo afflitti da circa le stesse tematiche disturbanti e “pippe mentali” tutte quante facenti parte di quella coscienza collettiva specifica di una determinata zona geografica, dove vigono le stesse regole e credenze più o meno inconsce.

Parlavo con un’amica che viaggia molto ed ha notato come solo in Italia quando viene spontaneamente offerto qualcosa da una persona ad un’altra, il ricevente ha l’abitudine di tentennare:

“Ma davvero? – Posso prenderlo? – Ma no figurati! – Ma non ti crea disturbo?”

 

E perchè non dire “Si, grazie!”, se qualcosa ti è stato offerto e ti fa piacere prendilo, accidenti

 

C’è una strana credenza riguardo il non meritare, non essere abbastanza, il confronto ed il giudizio.
Dicevo… Questo è un piccolo esempio attraverso cui ho potuto iniziare a prendere coscienza di me, dello spazio che occupo, del fatto che esisto ed ho un valore e che la mia vita non esiste per essere consumata in funzione degli altri, ma per collaborare, sia con me stessa che con gli altri, affinchè il potenziale di ognuno possa esprimersi puro e libero ed essere gratificato ed onorato.

 

Cosa vogliamo fare? Tenerlo in un cassetto?

 

Riconoscere se stessi, ascoltarsi, rispettarsi ed infine comprendere che l’altro è fatto della nostra stessa materia, siamo specchi, siamo il risultato dello stesso universo.

 

Questi sono i passi che ho visualizzato e che stanno funzionando con me.

 

Chissà se riesci a seguire le mie parole 🙂 forse non è un discorso lineare.
Sono una amante delle piccole pillole illuminanti. Intuizioni a ciel sereno. Random.

 

I passi fondamentali per iniziare ad ascoltarsi

 

1. Cura e depurazione del corpo

Questo ci consente di schiarire la mente e rendere l’organismo più ricettivo.
Lui ci parla, ciò che dobbiamo fare è consentirci di ascoltarlo smettendo quindi di sabotarlo.
Io ad esempio mangiavo troppo e tutto ciò che potevo sentire erano stanchezza e lamentele riguardo malesseri e gonfiori, sicuramente non intuizioni, energia e gratitudine!

 

2. Riconoscimento del proprio valore unico e fondamentale in questo spazio di tempo e materia

Il percorso per scoprire il mio perchè autentico è stato una grossa pietra miliare in questa consapevolezza.
Sai che sei fondamentale? Sai che se non ti esprimi sei un po’ egoista?
Nel senso che la tua influenza, visto che esisti, è funzionale ad uno scopo più grande, al giusto funzionamento dell’ecosistema di cui fai parte.

 

Quindi esprimiti autenticamente!

 

Così come sei, con ciò che hai adesso, sei fondamentale, unico e perfetto.
Esistono libri, eventi, film… mille opportunità per iniziare a prendere coscienza di sè. Relazionati, confrontati costruttivamente, osserva come la collaborazione tra esseri sia nutriente ed arricchente grazie alla partecipazione di ogni singola parte.

 

Perchè il gruppo è più della somma delle singole parti, ma qua finiamo in un altro discorso 🙂

 

Direi che per oggi concludo qui il mio brainstorming di passione!

 

Lascia un commento, fammi sapere se ciò che hai letto ti ha colpito in qualche modo o ti ha dato qualche nuova intuizione, dimmi la tua, arricchiamoci!

 

Un bacio,
Paola

Entra anche tu a far parte del gruppo facebook KENDRA JOURNEY – Strumenti per vivere la vita che ami.
Qui troverai strumenti, documenti, eventi e tecniche utili rispetto ai temi che ti interessano.
Sarai accolto in un ambiente protetto e di fiducia dove puoi condividere chi sei, chiedere consigli, fare commenti di valore ed invitare le persone che ami.